Ponte del 1° Novembre 2007

 
Home Page Il nostro Camper - Kentucky Estro 2
VIAGGIARE IN CAMPER:     Questo sito ha lo scopo di condividere con tutti gli amici camperisti le nostre esperienze di viaggio

Cesenatico, Chioggia, Venezia, Este
1 ÷ 4 novembre 2007

  Cesenatico
Mercoledì 31 ottobre - Partenza

Giovedì 1 novembre - Cesenatico

Venerdì 2 novembre - Chioggia
Sabato 3 novembre - Venezia
Domenica 4 novembre - Este, ritorno
 
 
Soste effettuate con coordinate GPS
 

Premessa


Avevamo programmato il viaggio per visitare alcune zone dell'Umbria. Dal sito web della provincia di Perugia avevo scaricato nove itinerari con dettagliate informazioni sui luoghi da visitare e aree di sosta per camper lungo l'itinerario con relative coordinate GPS. Sul forum di CamperOnLine, che frequentiamo spesso, abbiamo letto che la maggior parte dei frequentatori del forum stava organizzando di andare tutti a Cesenatico per la sagra del pesce. Io ormai quasi deciso per andare in Umbria vengo democraticamente convinto da Cinzia di partecipare alla spedizione di massa a Cesenatico. Beh, si sa che quando il Capo da dei consigli meglio non contraddirlo, quindi di gran voglia ho accettato il consiglio. Sui post del forum si consigliava di mettere bene in vista il logo di COL col proprio nick-name in modo da potersi riconoscere. beh, l'ho fatto, ma nel parcheggio dov'eravamo non ne ho visti altri, eppure ci saranno stati almeno 200 camper.
Per questo ponte abbiamo voluto portare con noi la mamma di Cinzia, Maria. Oh mio Dio.... la SUOCERA in vacanza con noi?? Scherzi a parte, fortunatamente per me è molto poco "suocera" e non s'intromette mai nelle nostre faccende.

 

Torino - Cesenatico - km 454


Cesenatico: Il punto sosta Colonia VeronesePartenza da Torino dal rimessaggio camper di Mappano alle 20:20, facciamo sosta per la cena intorno alle 21:00 in un’area di servizio dell’A21 Torino – Piacenza – Brescia nei pressi di Asti, una cena leggera, un caffè all'autogrill e alle 22:30 si riparte. Verso la 1:30 comincia a farsi sentire una leggera stanchezza, ma avendo poco meno di 100 km all'arrivo a Cesenatico sono sicuro di farcela e proseguo, anche perchè, immagino che, se ci fermiamo a dormire arrivare all'indomani mattina ci sarà carenza di posti. Alle 2,30 circa arriviamo a Cesenatico al parcheggio allestito per l'occasione nella Colonia Veronese. Per fortuna ci sono ancora parecchi posti anche se ci saranno all'incirca più di un centinaio di camper. ci sistemiamo e verso le 3 riusciamo ad essere a letto nella speranza di non alzarci prima delle 9 domattina.

 

 

Cesenatico


Cesenatic: Vanessa, Cinzia e Maria sulla darsenaVerso le 7:15 si alza Maria e, anche se cerca di non fare rumori, Cinzia ed io ci svegliamo; porca puzzola son morto di sonno. stiamo ancora un po' a letto e verso le 8 ci alziamo. Dopo aver fatto colazione faccio un giro di perlustrazione nel parcheggio, cavolo, è già pieno e continuano ad arrivare camper. Ci prepariamo per uscire, alle 10:00 siamo pronti e ci avviamo prima per un giretto nella la darsena verso il mare aperto ma essendoci molto vento freddo torniamo indietro e proseguiamo il nostro giro nel viale dove ci sono le bancarelle e gli stand della sagra del pesce che già alle 11 ci fanno sentire certi odori di frittura che mi verrebbe già voglia di mangiare adesso. Continuiamo la nostra passeggiata lungo la darsena verso l'interno fino al punto in cui non ci sono più bancarelle, invertiamo la marcia e passando davanti a diversi stand dove si mangia il pesce notiamo che si forma sempre più coda per prendere da mangiare, quindi, anche se sono le 11:45, ci mettiamo in coda anche noi per mangiare. Prendiamo della frittura mista di calamari e gamberi e del vino bianco poi un buon Cesenatico: Vanessa ed io in spiaggiacaffè, al bar naturalmente. e ce ne andiamo verso il lungomare. C'è un via vai di camper interminabile, cerchiamo un punto dove si possa passare per andare in spiaggia, arriviamo sulla spiaggia, il vento continua ininterrottamente a gelarci il naso e gli zigomi ma noi, ben coperti, continuiamo la passeggiata in spiaggia godendoci questo bellissimo paesaggio invernale. Sulla spiaggia ci sono moltissime conchiglie di varie speci e mentre Vanessa, Cinzia e Maria sono occupate a raccoglierne un po' io faccio qualche scatto al paesaggio. Verso le 15:30 torniamo in camper per rifocillarci con un pochino di calduccio. Più tardi, quando il sole sta quasi tramontando esco per fare delle foto nella zona della darsena, gli altri rimangono in camper perché hanno freddo,  il mare è abbastanza mosso il paesaggio in questa particolare situazione climatica e di luce è davvero stupendo. faccio un po' di scatti e quando il sole è calato all'orizzonte ritorno in camper. Inizialmente si pensava di fare una breve uscita dopo cena ma considerando che c'è ancora il vento freddo ci rinunciamo, stiamo un po' a chiacchierare sia prima sia dopo cena con alcuni vicini di camper e poi si va a dormire.

Cesenatico: Paesaggio marino
 

Cesenatico: Paesaggio marino
Cesenatico - Chioggia - km 130


Chioggia: Vanessa, Cinzia e MariaCi alziamo verso le 8, avendo la sveglia umana della suocera non c'è stato bisogno di mettere la sveglia elettronica la sera prima. Oggi non c'è vento ed il cielo è sereno, si sta bene anche senza giubbotto. Alle 10:30 partiamo in direzione Chioggia, prima di arrivare a destinazione vorrei fare le operazioni di carico e scarico anche se non è ancora necessario. Ci fermiamo al camping Cesenatico, che si trova sulla strada per andare a Chioggia,  con 5 euro eseguiamo tutte le operazioni del caso. Per il pranzo ci fermiamo strada facendo prima del delta del Po, in un parcheggio di un supermercato. ripartiamo verso le 15:00 e poco meno di un'oretta dopo eravamo nel parcheggio di Chioggia sul ponte translagunare, vicino al centro. 5 € per 24 ore. Andiamo subito in centro prima che il sole cali completamente, attraversiamo il primo ponte e vediamo il mercato del pesce con molti pescherecci che stanno scaricando il pescato, andiamo davanti all'ingresso per leggere gli orari per la vendita al dettaglio; l'orario di apertura al dettaglio è alle 7:30, dico a Cinzia domattina alle 8 veniamo qui a comprare del pesce fresco prima di prendere il vaporetto per Venezia. Proseguiamo verso il centro e arriviamo subito nella via principale di Chioggia, corso del popolo, dove ci sono molte bancarelle con i prodotti tipici delle varie regioni d'Italia, ci soffermiamo in alcune bancarelle in particolare in quella della Calabria e acquistiamo un doChioggia: Il ponte de Vigolce che neanche io che sono calabrese conoscevo. Proseguiamo fino all'imbarcadero per conoscere gli orari dei battelli per andare a Venezia, ce ne sono ogni ora, a noi va bene quello delle 9:45 in questo modo abbiamo il tempo per andare a comprare il pesce. vicino all'imbarcadero c'è un ponte molto caratteristico, il ponte de Vigo, faccio qualche scatto e poi torniamo indietro verso il camper. Quando arriviamo in camper ho appena il tempo di aprire la porta e far salire a bordo le donne che proprio davanti al nostro camper scoppia un litigio tra due camperisti perché l'ultimo arrivato ha parcheggiato in maniera tale che l'altro che era già li non poteva aprire la porta della cellula, sono volati anche dei pesanti insulti e si stava quasi per arrivare alle mani, ho cercato moderatamente di quietare gli animi ma non c'è stato verso. E' la prima volta che mi capita di vedere litigare due camperisti. Beh considerando che abbiamo perso più di mezz'ora per il litigio, Cinzia si accinge a preparare velocemente la cena. Ceniamo e poi giochiamo un po' a carte e poi a nanna.

 

Chioggia - Venezia - in vaporetto


Venezia: Cinzia col ponte dei sospiri sullo sfondoCi alziamo alle 7:30, facciamo colazione e ci prepariamo. Alle 8:20 io e Cinzia siamo pronti per andare al mercato del pesce, è una bellissima giornata, in cielo non c'è una nuvola ed il sole è già caldo, arriviamo davanti al mercato e mi accorgo che c'è pochissima gente, questo non mi convince, ci avviciniamo all'ingresso ed in effetti il mercato è vuoto, chiedo informazioni in merito ad uno degli addetti che stava già pulendo e mi risponde che il pesce è finito all'alba, essendoci tutte queste festività l'hanno smerciato tutto all'ingrosso. Siamo rimasti con l'amaro in bocca, che delusione, già m'immaginavo quel bel piatto di spaghetti fumanti allo scoglio che avrei mangiato questa sera e invece...
Torniamo in camper a prelevare il resto dell'equipaggio e ce ne andiamo verso l'imbarcadero. Prendiamo i biglietti, quelli da 13 euro a testa che ci consentono di prendere tutti i mezzi della laguna per 12 ore, e visto che siamo un bel po' in anticipo andiamo in un bar vicino a fare colazione. Quando ci avviciniamo al molo vediamo che si sta formando in po' di coda per imbarcarsi e ci mettiamo in coda anche noi. Il tragitto si svolge in Venezia: Cinzia che gioca con i piccionibattello fino a Pellestrina da dove si prende il pullman che porta al lido di Venezia e poi si prosegue nuovamente in battello fino a Venezia. Sbarchiamo al molo di Venezia San Zaccaria alle 11:15, proprio a due passi da piazza San Marco. E' inimmaginabile la folla che c'è, per poter fare una foto al ponte dei sospiri ho dovuto mettermi in coda talmente è pieno di gente. Ci spostiamo in piazza San Marco che è a 200 metri e Cinzia compra un pacchetto di mais per i colombi, non ha neanche fatto in tempo ad aprirlo che aveva già cinque o sei colombi sulle braccia e sulla testa. Sembra davvero incredibile vedere tutti questi colombi che non hanno assolutamente paura di stare in braccio alle persone. Passeggiamo un po' in piazza San Marco, pensavo di salire sul campanile di San Marco ma quando ho visto la Murano: Piazza della colonnacoda che c'era ho pensato di lasciar perdere, oggi possiamo solamente andare in giro per Venezia senza visitare null'altro, anche se a me la cosa non dispiace, infatti c'erano delle code chilometriche anche per il Palazzo Ducale e persino per entrare nella Basilica. Ci spostiamo verso l'interno attraversando strettissime calli e ci dirigiamo verso il ponte di Rialto. Che unicità che ha questa città, Venezia è sempre così affascinante che cattura i cuori dei suoi visitatori. Sono le 13 passate, meglio cercar un posto dove mangiare qualcosa ma senza farsi spellare. Proseguendo in direzione piazzale Roma ci fermiamo in una pizzeria; finalmente, che bello potersi sedere, ordiniamo pizza, birra e coca-cola. La pizza è buona io bevo i miei due soliti boccali di birra, tanto non devo guidare, e per finire, la ciliegina sulla torta, la suocera offre il pranzo. Quasi quasi la porto sempre!!!! Dopo pranzo pensiamo di andare a Murano per vedere, se ci è possibile, la lavorazione del vetro. Prendiamo il battello diretto per murano e sbarchiamo a Murano colonna, Appena scesi dal battello andiamo a visitare una delle tante fornaci che lavorano il vetro, davvero molto interessante vedere tutte le fasi che precedono l'esposizione di un oggetto di vetro in una lussuosa vetrina. Dopo facciamo un giro per i canali di Murano prima di tornare al battello. Dobbiamo tornare a Venezia per poi prendere l'altro battello che ci porta al lido, ormai è già buio e man mano che ci avviciniamo a Venezia il paesaggio è sempre più suggestivo. Il viaggio di ritorno ci sembra più lungo e più stancante rispetto a quello di questa mattina. Arriviamo a Chioggia verso le 20, io non ho fame gli altri vogliono mangiare solo qualcosa di leggero e ci fermiamo in un bar, io prendo una doppia spremuta di arance Cinzia, Vanessa e Maria mangiano un toast. per le 21:30 siamo in camper, poco più tardi andiamo a nanna perché siamo abbastanza stanchi.

Murano
 
Venezia: Ponte di Rialto
Chioggia - Este - km 60


Este: Vegetazione nel parco dentro le mura del CastelloEste: Centro storicoPer le 8:30 siamo pronti a partire, decidiamo di andare a visitare una cittadina, Este in provincia di Padova, che Maria conosce bene visto che lei è di Lozzo Atestino. arriviamo ad Este un'ora dopo, parcheggiamo comodamente sotto le mura del castello, non si può parcheggiare il sabato perché c'è il mercato, e prima di visitare l'ampio giardino che si trova dentro le mura ci dirigiamo verso la piazza in centro del paese che si trova a 100 metri circa da dove siamo noi. Ci fermiamo in un bar a fare colazione e poi andiamo in piazza dove si sta svolgendo la celebrazione per laEste: Parcheggio sotto le mura del Castello ricorrenza in memoria dei caduti in guerra. Stiamo li anche noi partecipi alla commemorazione poi faccio un po' di scatti e mentre il corteo si dirige probabilmente verso il palazzo comunale noi proseguiamo il nostro giro nel centro storico. Ci spostiamo nel giardino all'interno delle mura, che è discretamente grande. E' una cittadina abbastanza carina. Torniamo in camper per pranzare.

 

Este - Torino - km 411

Sono le 15:00 quando prendiamo la via del ritorno, percorriamo un bel pezzo di statale e prendiamo l'autostrada nei pressi di Verona.  Alle 19:30 siamo ancora tra Alessandria ed Asti quindi ci fermiamo per la cena e arriviamo al rimessaggio camper di Mappano verso le 23.

 

Soste effettuate con coordinate GPS
     
Località Descrizione Latitudine Longitudine
Cesenatico Sosta Colonia Veronese N44,20503 E12,40149
Cesenatico CS al camping Cesenatico N44,21491 E12,37917
Chioggia Sosta Parking al ponte translagunare N45,21757 E12,28403
Este Sosta sotto le mura del Castello N45,22918 E11,65891
 

Km percorsi 1055

 
 

 

Ultima Modifica: 09 February 2015

 

 


 


Copyright © 2011 by Pino Neri. All rights reserved.